P., 26 anni, Nigeria

FacebookTwitterGoogle+
6 Novembre 2017

Sono partita dalla Nigeria a Marzo di questo anno. Il viaggio è stato breve e in poco tempo ho raggiunto la Libia. Mi hanno portato a Sabha e qui sono stata rapita. Mi hanno tenuto segregata in una prigione a Sabha per 2 mesi. Ho assistito e subito troppe violenze. Gli uomini della prigione tutti i giorni venivano a prendermi. Tutti i giorni mi picchiavano e mi violentavano. Ogni tanto entravano nella stanza dove eravamo tutti e ci terrorizzavano. Ho visto uccidere davanti ai miei occhi molte persone. Sono state uccise a caso, senza nessuna ragione.

Testimonianza raccolta presso l’Hotspot di Pozzallo, 16 ottobre 2017

FacebookTwitterGoogle+