B., 19 anni, Mali

FacebookTwitterGoogle+
6 Novembre 2017

Nella mia vita sono stata sempre schiava. Quando avevo 16 anni la mia famiglia mi ha costretto a lasciare la scuola ed a sposare un uomo che non amavo. Sono stata la sua schiava. Quando mio marito ha capito che non riuscivo a rimanere incinta si è accanito molto contro di me. Mi umiliava, mi picchiava e mi violentava e mi accusava di essere responsabile della mancata gravidanza, diceva che lo facevo con intenzione. Per questo sono scappata. Ma in Libia mi sono ritrovata a fare la schiava di nuovo. La donna che mi ha aiutato a scappare mi aveva promesso un lavoro in un ristorante. Invece quando sono arrivata in Libia sono stata venduta ad un uomo come schiava. Sono rimasta lì per un mese. Poi un ragazzo del Mali mi ha aiutato a scappare e dopo poco sono riuscita ad imbarcarmi per l’Italia.

Testimonianza raccolta presso l’Hotspot di Pozzallo, 16 ottobre 2017

FacebookTwitterGoogle+